Sate Automotive Diagnostics

Strumenti per la diagnostica automotive on e off-board.

PRESENTAZIONE

SDT-Automotive è una suite di strumenti software che fornisce algoritmi diagnostici avanzati, progettati specificamente per il settore automotive.
In particolare SEW-AID include un’ampia gamma di algoritmi diagnostici (basati su vari modelli black box, ad esempio, Reti Neurali, Spazio di Stato, ecc.), che possono identificare guasti incipienti nei tipici dispositivi automotive, quali:

  • Sistemi steer by wire;
  • Sistemi di lubrificazione motore;
  • Sistemi dell’acqua di raffreddamento;
  • Ecc.
SATE_AUTOMOTIVE_DIAGNOSTICS-1

BACKGROUND

Le conoscenze necessarie per lo sviluppo di SDT-Automotive sono state acquisite nel corso dei diversi progetti svolti da S.A.T.E. negli ultimi 6 anni, in particolare:

  • DIAMOND (1998-2001): un progetto di R&S in parte finanziato dalla Commissione Europea, volto ad aumentare la disponibilità e la sicurezza degli impianti industriali, attraverso un nuovo approccio di monitoraggio e diagnosi basato su agenti e su un’architettura di intelligence distribuita su una base di conoscenza comune;
  • ENDURANCE (2000-2001): uno studio di fattibilità eseguito per conto di una rinomata casa automobilistica, volto a individuare i guasti incipienti su vetture prototipo sottoposte a prove di resistenza;
  • MAGIC (2002-2004): un progetto di R&S parzialmente finanziato dalla CE, volto a fornire ai supervisori degli impianti informazioni chiare e dettagliate quanto necessario, riguardanti l’insorgere e la causa di condizioni dell’impianto anormali e a suggerire le opportune azioni di rimedio o la riconfigurazione del controller.
SATE_AUTOMOTIVE_DIAGNOSTICS-2

SCENARIO OPERATIVO

Gli algoritmi forniti in SDT-Automotive sono stati implementati e testati nell’ambiente The Mathworks’ MATLAB: un ambiente matematico e di simulazione molto potente.
Possono essere usati in due modi diversi:

  1. fuori linea (più adatto per lo sviluppo di prototipi) per eseguire analisi avanzate delle prestazioni delle autovetture;
  2. in linea (più adatto per la futura diagnosi a bordo) utilizzando una serie di librerie collegate dinamicamente (*.dll), derivate dalle funzioni MATLAB e utilizzate direttamente dalla centralina elettronica (ECU) a bordo, completamente indipendente dall’ambiente MATLAB.

In entrambi i casi, è necessaria una configurazione dei parametri degli algoritmi e può essere fornita da S.A.T.E. alla casa automobilistica/produttore del componente in due modi:

  1. come servizio:  Viene sviluppato e identificato il modello più adatto per il controllo delle caratteristiche desiderate, utilizzando una serie di segnali acquisiti durante una condizione operativa “normale” del veicolo, e una serie di parametri di configurazione forniti. Ogni volta che è necessaria una nuova configurazione, al cliente viene richiesto di fornire solo una nuova serie di segnali su cui verrà nuovamente identificato il vecchio modello o sviluppato un nuovo modello;
  2. come kit software: l’intero processo di sviluppo e identificazione del modello può essere eseguito in un software proprietario, che permette al cliente, impiegando una GUI intuitiva, di sviluppare e identificare diversi modelli black box, ottenendo quindi i parametri di configurazione necessari per le suddette librerie collegate dinamicamente.
SATE_AUTOMOTIVE_DIAGNOSTICS-3